Pagine

martedì 31 maggio 2016

La foto della domenica 29/05/2016

Buonasera!!!
Preparati perche sarà un post lungo con una valanga di foto :)
Tante foto per una bellissima giornata nella natura!
Sabato abbiamo sconfinato oltre regione e siamo andati nel bellissimo Parco Nazionale di Abbruzzo Lazio e Molise e per la precisione siamo stati nella Val Fondillo (Comune di OPI).
Come prima volta siamo andati un po' a casaccio, abbiamo seguito i primi sentieri che ci hanno ispirato e così' siamo arrivati alle sorgenti del Tornareccia





E' davvero un posto meraviglioso, ci si ritrova davanti a tutte queste cascate d'acqua che nascono da sotto le rocce, sembra una magia!

Tutto il sentiero costeggia un bel fiumicciattolo, un affluente del Sangro, dall'acqua trasparentissima e gelatissima.



Ecco Lorenzo che si è bloccato al secondo sasso su un piccolo torrente al lato del fiume.... disperato: "Mamma perchè abbiamo lasciato il sentiero?!!!" :)  troppo prudente questo figlio!


Lasciata la Val Fondillo siamo andati al lago di Villetta Barrea e la cosa che ci ha incuriosito appena ci siamo avvicinati alla riva erano degli schizzi d'acqua all'improvviso, guardando meglio abbiamo capito che erano le carpe, in coppia si rincorrevano e con le loro code agitavano così tanto l'acqua da farla schizzare in alto e ce ne erano tantissime a farlo ...è stato troppo carino.



Per vedere meglio il lago dall'alto siamo saliti nel centro storico di Civitella Alfedena.


E poi siamo ritornati a casa con la promessa di ritornarci prestisssssimoooo!

Come al solito vi ricordo che la foto della domenica è una rubrica ideata da Beta, il suo sito è: www.bimbumbeta.com

Ciao!!! Alla prossima...


domenica 29 maggio 2016

il mio giardino parte 2

Buongiorno!!!
Aggiornamento sul mio giardino che piano piano continuo a creare :)
Ho aggiunto un'altra aiuola e ho sistemato l'accesso.
Ecco l'aiuola quasi finita:


Ma partiamo con ordine...
Prima vi racconto dello scalino di accesso al mio giardino.
Per separare il terrazzo dal prato e soprattutto per evitare che tutta l'acqua e la terra del giardino finisca sul terrazzo che è più basso rispotto al giardino, l'unica cosa da fare è stata quella di creare uno scalino. 
Quindi ho scavato circa un metro di piano leggermente piu in basso del terrazzo.


Con due pali di legno ho creato il gradino.


Ricoprirò quel piano con lapilli e aggiungerò delle pietre piatte bianche per il calpestamento.
Probabilmente dovrò anche bloccare quei pali con qualche paletto verticale ai due lati ho un pò paura che rotolino via col tempo.


A sinistra di questo scalino d'accesso, sotto un ulivo ho creato la seconda grande aiuola.
Come per la precedente ho definito l'area tracciando il bordo sul terreno e poi ho ricoperto l'area con il telo pacciamante.


Per il contorno ho usato questi mattoni forati, il mattone originale è composto da sei fori disposti in due righe e tre colonne, mi sono fatta aiutare a tagliarli a meta e cosi ho potuto usare tanti moduli da tre buchi. Li ho interrati accanto al telo, usando la terra all'esterno e la sabbia fine all'interno.


La cosa bellissima di questi mattoncini è che diventano tanti piccoli vasetti, infatti li ho riempiti di terriccio e all'interno ho piantato dei garofani alternati a dei bulbi di tulipani.


Ho aggiunto come elemento decorativo un vecchio tronco di ulivo.


Visto che il tronco ha delle bellissime cavità, le ho usate per piantarci alcune piante di asparagina.


Lungo il bordo dell'aiuola ho sparso della corteccia di pino e nell'area restante voglio mettere dei ciottoli bianchi. Mi piacerebbe anche mettere in un angolo una grossa ciotola di latta ripiena di acqua con delle belle piante acquatiche!


Per adesso è tutto. Alla prossima....








Due idee regalo di fine anno per le maestre

Buongiorno!!!
È quasi finito questo anno scolastico e non possiamo dimenticarci il duro lavoro che hanno fatto le maestre, per ringraziarle ho pensato a queste due idee regalo:


Una cornice shabby con cuore formato dai nomi dei bambini.


E dei biscottini di frolla decorati con la pasta di zucchero formando la scritta "Grazie"

Ciao!!! Alla prossima....


sabato 28 maggio 2016

Torta per Comunione

Buongiorno!!
Ancora comunione :)
solo la torta stavolta:



Le decorazioni sono fatte in pasta di zucchero mentre i piccoli dettagli gialli inghiaccia reale.

Ciao!!! Alla prossima...

martedì 24 maggio 2016

La foto della domenica 21/05/2016

Buongiorno :)
Per la foto della domenica ho scelto lei questa settimana perchè è uno dei posti che più mi emoziona.
Vi lascio alcune citazioni in proposito al suo significato. 


" Nel 1964, a Castro De Volsci (FR), venne inaugurato un importante monumento intitolato alla “Mamma Ciociara”, ... , Il monumento, che domina tutta la valle con la sua poesia, venne eretto in memoria delle donne violentate nel ’44, durante il Secondo conflitto Mondiale. Per la composizione della scultura ci si ispirò alla storia vera di Margherita, una donna del paese che protesse le sue figlie fino alla morte. "  [https://raccontalaguerra.wordpress.com]

" La scultura, dedicata alla memoria delle donne ciociare vittime della violenza
 brutale delle truppe francesi nel corso del secondo conflitto mondiale, 
sorge su una terrazza panoramica dalla quale è possibile ammirare 
tutta la zona sottostante Castro dei Volsci, ma anche la 
vicina Chiesa di Sant’Oliva .
I tragici eventi della Guerra Mondiale sono stati raccontanti nella celebre
 pellicola La Ciociara” di Vittorio De Sica, tratto dall’omonimo libro
 di Alberto Moravia
che valse a Sophia Loren l’Oscar come migliore attrice protagonista.
La posa della scultura commemorativa avvenne nel giugno del 1964. 
Realizzata a Carrara dallo scultore Andreani fu fortemente voluta dal 
popolo ciociaro. " [http://www.italiavirtualtour.it/]
Grazie Beta per la rubrica (www.bimbumbeta.com).
Ciao!!! Alla prossima...


lunedì 23 maggio 2016

planner per un giorno: comunione

Buongiorno!!!
Oggi vi racconto della mia giornata di ieri in cui ho curato alcuni preparativi per una Comunione.
Ho realizzato diverse cose, inizio con le bomboniere:


Sono degli innaffiatoi di metallo decorati in stile shabby con orchidea. Presto pubblicherò un tutorial su come li ho decorati.

Sweet table:



Ho preparato: cakepops, cupcakes, biscotti decorati con pasta di zucchero, tortina decorata con la ghiaccia reale per quanto riguarda i dolci, per le decorazioni invece ho utilizzato delle sfere di polistirolo che ho ricoperto di nastri di raso. 




Il tableau e i centrotavola:


Con la stessa tecnica delle decorazioni dello sweet table ho fatto anche il centrotavola.


Ed infine qualche sacchetto per i confetti:


(post già pubblicato)

(post già pubblicato)

(post già pubblicato)

Ne ho realizzati di quattro tipi differenti: per i compagni di classe del festeggiato, per le maestre e per gli amici.

E ovviamente per finire in bellezza non poteva mancare qualche scatto :)


Ciao!!!! Alla prossima...










domenica 15 maggio 2016

seitan fatto in casa

Buongiorno!!!
Io ho un piccolo problema con i prezzi dei prodotti vegetariani/vegani che si trovano al supermercato... sono davvero troppo costosi :(
Così ieri sera ho provato a fare il seitan fatto in casa ed è riuscito benissimo!! E' esattamente come quello comprato e in più puoi aromatizzarlo con quello che vuoi già durante la cottura.
Inoltre cosa più importante di tutte ho speso solo 80 centesimi per un chilo di manitoba!


Per realizzare il seitan fatto in casa ho seguito pezzetti di diverse ricette trovate su internet. Ce ne sono molte, più o meno lunghe, io ho impiegato circa tre ore.

Prima cosa: impastare un chilo di manitoba con acqua e lavorare bene fino ad ottenere un bel impasto liscio ed elastico, come quello della pizza.


Ho lasciato riposare l'impasto un'ora lasciandolo sul piano di lavoro.


Adesso viene la fase più divertente e più lunga: lavare via l'amido dal glutine dell'impasto. Bisogna strapazzare la pasta sotto l'acqua rischiacquandola continuamente fino a che l'acqua di scartonon sia  trasparente e l'impasto sia così:


Ho messo l'impasto in un tovagliolo ben stretto e legato e poi l'ho cotto per un'ora nella pentola a pressione immerso nel brodo.
Sappiate che il brodo è fondamentale per decidere quale gusto avrà poi il seitan, nel mio ho messo: rosmarino, origano, salvia, alloro, aglio, curcuma, finochietto, carota.


Dopo la cottura, ho lasciato raffreddare bene il seitan, poi l'ho tagliato a fette ed infine l'ho messo in un contenitore ricoperto dal suo brodo di cottura. Ho letto che posso conservarlo cosi una settimana, ma provero a congelarlo perchè è davvero troppo per me. 


Durante la fase della "lavatura" dall'amido, il seitan perde quasi la meta del peso infatti del chilo iniziale di farina ho ottenuto circa 600g di seitan.

Ciao!!! Alla prossima....




giovedì 12 maggio 2016

ricetta: crostata di riso con funghi e melanzane

Buonasera!!! 
Stasera mi sono inventata una crostata fatta con il riso avanzato di ieri e siccome ci è piaciuta molto,  vi lascio qui la ricetta!


In una teglia tonda ho steso della carta forno.


Sulla carta forno ho fatto uno strato di riso in bianco (io lo lascio così senza niente, ma voi potete condirlo con sale o formaggio), ho usato un cucchiaio per pressarlo bene e creare il bordino laterale proprio come fosse la base di una crostata.


Ho spolverato con del curry ....adoro alla follia il riso bianco con il curry!!!


Ed ho riempito la crostata con un misto di funghetti chiodini, melanzana e carote cotti in padella con un po' di passata di pomodoro.


A questo punto ho infornato circa mezz'ora a 160gradi, fino a quando il riso non ha preso un aspetto croccante :)
L'ho lasciata raffreddare in modo che il riso si incollasse bene e solo dopo l'ho impiattata. Vi assicuro che regge benissimo, i bordi restano su tranquillamente.
Per aggiungere un po di golosità ho grattato sopra del formaggio a pasta filante ed ho infilato nel microonde per farlo sciogliere prima di portarla a tavola.


Buon appetito!!
Ciao!!! Alla prossima....